Lavorazione del pomodoro in Costa d’Avorio

Il gruppo Carré d’Or

Siamo ad Abidjan, capitale della Costa d’Avorio. La sesta città più grande di tutta l’Africa, con una delle economie più in crescita del continente. I grattacieli e un porto, che è il più importante hub della costa africana occidentale, sono i simboli di questo luogo.

Il gruppo Carré d’Or è uno dei principali protagonisti della crescita economica di Abidjan e della Costa d’Avorio. L’azienda è uno dei maggiori gruppi industriali dell’Africa occidentale, ed è nata dalla volontà di Ibrahim Ezzedine di creare un gruppo di imprese in grado di partecipare all’industrializzazione della nazione, creando ricchezza ed occupazione.

Le attività sono iniziate nel 1988, grazie all’importazione e vendita di moltissimi tipi di merce. Dopo pochi anni dalla sua creazione, il gruppo ha deciso di diversificare la propria produzione, dando vita nel tempo a tante aziende anche molto differenti tra loro. I business principali sono la distribuzione e movimentazione, la produzione di pasta, farina, acqua e concentrato di pomodoro e la realizzazione di materiali per packaging ed imballaggi. Il giro d’affari nel 2019 si è assestato intorno ai 50 milioni di euro.

Dall’import alla produzione in proprio

Il Group Carre d’or, dopo aver importato e distribuito per anni concentrato di pomodoro, ketchup e legumi in scatola per il mercato locale, ha deciso di realizzare uno stabilimento per la produzione in proprio di questi prodotti e di aprire un’azienda dedicata alla lavorazione del pomodoro in Costa d’Avorio, chiamandola Tomaci.

L’azienda ha individuato tre esigenze fondamentali per identificare il partner ideale per lo sviluppo del progetto:

  • Avere un unico fornitore per la maggior parte delle linee di produzione
  • Poter contare su un partner con esperienza nelle tecnologie di processo di tutti i tipi di alimenti
  • Trovare un fornitore con un know-how solido e con una forte vocazione per l’export

Tutti i maggiori produttori di macchinari per l’industria alimentare sono stati interpellati, e a ciascuno di questi è stato chiesto di presentare il proprio piano di lavoro, includendo le referenze e i servizi pre e post-vendita.

La concorrenza è stata molto agguerrita, visto anche il valore complessivo del progetto e la sfida rappresentata dal costruire qualcosa di interamente nuovo, completo e di indubbio impatto sullo sviluppo industriale di quella zona del continente africano.

La storia, le referenze e l’offerta completa messe in campo da CFT Group hanno convinto Tomaci e il gruppo Carre d’Or ad affidarci l’incarico: una sfida e una responsabilità che abbiamo accolto con grande orgoglio.

CFT Group per Tomaci

I primi due impianti per la lavorazione del concentrato di pomodoro e la produzione di ketchup realizzati per Tomaci risalgono al Febbraio 2015. Le due linee di preparazione, con capacità di 5.000 e 2.500 kg/h, erano destinate al confezionamento del prodotto in scatole di banda stagnata e buste di materiale accoppiato plastico e alluminio (sachets and pouches).
Le due linee sono state progettate ad hoc tenendo conto della richiesta del cliente di ottenere alti valori viscosità del prodotto finale.

A Dicembre 2015 la fabbrica è stata ampliata con altre due linee, la prima per confezionare la salsa di pomodoro in scatole di banda stagnata da 2,2 kg e da 400 gr, la seconda per la reidratazione, cottura, riempimento e sterilizzazione di legumi in scatole di banda stagnata da 400 e 800 gr.

Nel 2019 abbiamo fornito a Tomaci altre due linee di rilavorazione di concentrato per produrre salsa a base di pomodoro e ketchup, con capacità di 2.500 e 3.000 kg/h.

Tomaci non aveva esperienza nella produzione di salsa a base di pomodoro: per questo, una parte fondamentale del nostro lavoro è stata fornire formazione e assistenza continua sul campo, anche adattando e modificando le attrezzature vendute dopo il loro avviamento.

Le ultime linee fornite a Tomaci includono molte delle tecnologie CFT Group più avanzate per il processo degli alimenti. Di seguito un riepilogo delle macchine e delle tecnologie progettate ed installate nel tempo per Tomaci.

Fornitura 2015

Linea per la rilavorazione concentrato 5 t/h composta da:

  • Gruppo svuotamento fusti di concentrato di pomodoro
  • Sezione preparazione ingredienti (come sale e aromi)
  • Sistema in continuo per la standardizzazione del prodotto finale Mod. Phenix
  • Pastorizzatore modello Olimpic

Linea per la produzione ketchup 2,5 t/h composta da:

  • Gruppo svuotamento fusti di concentrato
  • Sezione preparazione ingredienti (aceto, sale, acqua)
  • Cuocitore per miscelazione e cottura degli ingredienti modello Vulcano S
  • Disaeratore e Pastorizzatore tubo in tubo Mod. Olimpic

Spirale per pastorizzazione/raffreddamento di sachets e pouches (70 gr, 500gr e 1 kg)

Line for filling 400 g and 2.2 kg tin plate cans

  • Macchina automatica per l’imballaggio dei cartoni

Linea reidratazione legumi e autoclavi per la sterilizzazione del prodotto riempito in scatola.

  • N.5 rehydration tanks
  • Continuous cooker/blancher Mod. 12-30
  • Semi automatic crate loader mod. CFT CS1200
  • 3 Prima model autoclavi statiche
  • CFT DS1200 model semi automatic crate unloader

Line for filling vegetables in 800 g cans

  • CFT 201S depal
  • CFT RVA 30 model pocket filler per inserire i legumi all’interno delle scatole
  • CFT VF16 + 2000/4L model vacuum filling and seaming group per aggiungere il liquido di governo e aggraffare le scatole.

Linea per produzione di salsa di pomodoro 2.500 kg/h composta da:

  • Gruppo svuotamento fusti di concentrato di pomodoro
  • Cuocitore per miscelazione e cottura degli ingredienti Mod. Vulcano S

Fornitura 2020

Linea per produzione di salsa di pomodoro e ketchup 3.000 kg/h composta da:

  • Gruppo svuotamento fusti di concentrato di pomodoro
  • Cuocitore per miscelazione e cottura degli ingredienti Mod. Vulcano S
  • Serbatoio sostatore orizzontale

“CFT Group ha realizzato i nostri macchinari con materiali e automazioni di elevato standard qualitativo, assistendoci per tutto il tempo necessario a rendere performanti e affidabili le linee acquistate. L’azienda ci ha anche fornito un servizio post-vendita molto soddisfacente, che ci ha permesso di non dover mai fermare gli impianti. Da più di tre anni le nostre linee lavorano 6 giorni per settimana su 3 turni, per un totale di 130 ore settimanali”.

Dr Alessandro Abbo – Tomaci Technical Manager

L’avviamento degli ultimi impianti è avvenuto ad agosto 2020 e siamo decisamente soddisfatti di quello che siamo riusciti a costruire per Tomaci. Una fabbrica completa, all’avanguardia e con grandi potenzialità di resa produttiva. Un altro progetto di successo, che ci conferma come partner di riferimento per le aziende africane che stanno investendo nello sviluppo del settore alimentare dei loro Paesi.


Importazioni di concentrato di pomodoro in Africa, media 2015-2020*

*fonte: Trade data Monitor LLC via tomatonews.com


Alberto Quintavalla – Regional Sales Manager

Nicola Pisani – Processing PM Engineer